Serpentine

Conference

Il Leone KingEdit

articolo Principale: Il Re Leone
Simba, un cucciolo, durante la prima metà del film originale.

Uscito nelle sale nel 1994, Il Re Leone segna la prima apparizione di Simba. Tutti gli animali nelle Terre dell’Orgoglio si riuniscono ai piedi di Pride Rock per commemorare la nascita di Simba, che alla fine riuscirà al trono e prenderà il posto di suo padre Mufasa come re. Furioso per il fatto che non è più il prossimo in linea, lo zio geloso di Simba Scar si rifiuta di partecipare alla cerimonia. Mentre Simba cresce in un cucciolo di leone rambunctious che spesso si vanta del fatto che un giorno governerà sulle Terre Orgoglio, Scar complotta segretamente contro di lui.

Scar trama regicidio e familicidio contro Simba e Mufasa attirando Simba in una vasta gola, dove innesca una fuga precipitosa gnu. Informato da Scar che Simba è in pericolo, Mufasa corre in suo aiuto e riesce a metterlo in sicurezza su una sporgenza. Indebolito e incapace di tirarsi su per il ripido pendio verso la sicurezza, Mufasa chiede aiuto a suo fratello. Tuttavia, la vera natura di Scar viene rivelata e tradisce Mufasa, gettandolo nella gola dove viene ucciso dalla caduta.

Convinto da Scar che è responsabile della morte di suo padre, Simba fugge in una giungla lontana dove è amico di Timon e Pumbaa, che gli insegnano a ignorare il suo passato ed evitare le sue responsabilità. Lì, cresce in un leone adulto che assomiglia vagamente al suo defunto padre, mentre Scar semina il caos nelle Terre dell’Orgoglio. Quando Simba viene scoperto dal suo amico d’infanzia di nome Nala, lei lo affronta, avvertendolo della tirannia di Scar e pregandolo di tornare a casa. Temendo di affrontare il suo passato, Simba rifiuta finché un saggio mandrillo di nome Rafiki lo conduce dal fantasma di Mufasa, che lo convince a tornare a casa e reclamare il suo regno da Scar.

Simba ritorna alle Terre dell’Orgoglio con Nala, Timon e Pumbaa e le trova sterili perché le loro risorse naturali sono state sperperate e abusate da Scar. Dopo aver assistito Scar colpire sua madre Sarabi, Simba ordina Scar di dimettersi. In un primo momento gettato dal fatto che è vivo, Scar presto riacquista la calma e costringe Simba a rivelare che è responsabile della morte di Mufasa, mentre lo mette in curva ai margini di Pride Rock, sperando di sottoporlo a un destino simile a suo padre. Dopo essere diventato troppo sicuro di sé, Scar rivela finalmente che ha ucciso Mufasa a Simba, che affronta furiosamente suo zio e lo costringe ad annunciare questo al pride, iniziando una battaglia tra loro e l’esercito di iene di Scar. Simba alla fine sconfigge Scar e lo getta in una fossa, dove viene messo alle strette e ucciso dalle iene, che hanno sentito Scar incolpare per quello che aveva fatto. Dopo Simba prende il suo legittimo posto come re e il regno è tornato al suo antico splendore, gli abitanti accolgono la nascita del primogenito suo e di Nala.

The Lion King 2: Simba’s PrideEdit

Articolo principale: The Lion King 2: Simba’s Pride

Un sequel direct-to-video pubblicato nel 1998, Simba’s Pride riprende immediatamente da dove il primo film era stato interrotto, raffigurando Simba e Nala come re e regina delle Terre dell’Orgoglio. In una cerimonia a Pride Rock, le Pride Lands commemorano la nascita di Simba e della figlia di Nala, Kiara, di cui Simba è iperprotettiva. Scopre che Kiara gli ha disobbedito visitando le Terre proibite, sede di un orgoglio nemico dei seguaci di Scar noto come Outsiders, e facendo amicizia con un giovane membro dell’orgoglio di nome Kovu. Dopo uno scontro ravvicinato con la madre di Kovu, Zira, la leader degli Outsiders e la più fedele seguace di Scar, Simba separa i due e ricorda a Kiara le sue responsabilità come futura regina. Nel frattempo, Zira complotta per manipolare Kovu per vendicarsi di Simba per la morte di Scar.

Diversi anni dopo, Simba accetta la richiesta di un’adolescente Kiara di intraprendere la sua prima caccia, ma Timon e Pumbaa la seguono in segreto. Rendendosi conto di ciò, Kiara si ribella e prosegue la sua caccia al di fuori delle Pride Lands, dove quasi cade vittima di un incendio. Kiara viene salvata da Kovu, che la riporta nelle Terre dell’Orgoglio, che in realtà fa parte del piano di Zira per rovesciare Simba. Dicendo che ha lasciato gli Estranei, Kovu chiede a Simba di lasciarlo unirsi al suo orgoglio. Simba accetta con riluttanza, ma diffida di Kovu a causa delle sue somiglianze con Scar, e continua a trattarlo spietatamente. Quella notte, Simba ha un incubo sul tentativo di salvare suo padre Mufasa dalla caduta nella fuga precipitosa, ma viene fermato da Scar che si trasforma in Kovu e getta Simba dalla scogliera nella fuga precipitosa.

Mentre l’amicizia di Kiara e Kovu continua a crescere, Simba, incoraggiato da Nala, tenta di mostrare gentilezza a Kovu trascorrendo una giornata con lui. Quando Kovu inizia a schierarsi con Simba a causa del suo amore per Kiara, Zira tende un’imboscata e attacca Simba. Convinto da Zira che Kovu è responsabile dell’imboscata, Simba lo esilia e proibisce a Kiara di vederlo, ma lei fa capire a suo padre che sta agendo in modo irrazionale e sta cercando troppo di essere Mufasa, prima di partire per trovare Kovu. Quando una battaglia segue tra i Pride Landers e gli Outsiders, Kiara e Kovu arrivano e li fermano, con Kiara che dice loro che sono uno, aiutando Simba a rendersi conto che nonostante il loro odio l’uno per l’altro sono gli stessi. Questo convinse Simba ad accettare gli Estranei di nuovo al suo orgoglio. Quando una furiosa Zira attacca Simba, viene intercettata da Kiara, facendo cadere i due sul bordo di una scogliera. Dopo essere atterrato in sicurezza su una sporgenza, Kiara si offre di aiutare Zira, che sta lottando per resistere. Tuttavia, Zira, consumata dal suo risentimento verso Simba, cade alla sua morte. Simba infine approva l’amore di Kiara per Kovu e si riconcilia con sua figlia, e accetta i due leoni come regina regnante e re consorte delle Terre dell’Orgoglio.

Il Re Leone 1½Edit

Articolo principale: The Lion King 1½

In The Lion King 1½, un seguito direct-to-video pubblicato nel 2004, Simba appare come un personaggio meno importante perché l’obiettivo principale del film è il ruolo dietro le quinte di Timon e Pumbaa e il coinvolgimento in The Lion King, in cui appaiono come personaggi di supporto. Anche se i due film tecnicamente condividono la stessa storia e timeline, la trama di Il re leone 1 1/2 si concentra più su Timon e Pumbaa. Il suricato e il facocero convivono inconsapevolmente al fianco di Simba, e la storia riempie i retroscena dei due personaggi e gli eventi che hanno portato alla loro duratura amicizia, coincidenti con e spesso avviando gli eventi che influenzano la vita di Simba durante il primo film. Questi eventi includono l’arco commemorativo che si verifica durante il numero musicale “Circle of Life” di apertura e il crollo della torre degli animali che si svolge durante “I Just Can’t Wait to Be King.”Il film esplora anche, in dettaglio, il rapporto tra i tre personaggi mentre Timon e Pumbaa lottano per crescere Simba come” genitori ” adottivi e disapprovano il suo rapporto con Nala, ritraendo Simba mentre cresce da un giovane cucciolo di leone energico, in un adolescente incorreggibile e, infine, un giovane leone indipendente.

Il re Leone (2019)Modifica

Articolo principale: Il re Leone (film 2019)

Walt Disney Pictures ha rilasciato una versione animata del film del 1994 Il re Leone. Il film è uscito il 19 luglio 2019, diretto e prodotto da Jon Favreau e scritto da Jeff Nathanson. In questa versione, Donald Glover è stato scelto per il ruolo di Simba.Glover ha detto che “una storia senza tempo, ma il modo in cui Favreau l’ha costruita, è anche una storia molto attuale” e ha detto che “voleva solo essere parte di un bene globale”. L’attore che in precedenza ha lavorato con Favreau nel film Marvel Cinematic Universe Spider-Man: Homecoming (2017).Glover ha detto che il film si concentrerà più sul tempo di crescita di Simba rispetto al film originale, affermando che “era molto appassionato nel fare in modo che vedessimo la transizione da ragazzo a uomo e quanto possa essere difficile quando c’è stato un trauma profondo”. Il 1º novembre 2017, JD McCrary è stato lanciato come giovane Simba. McCrary ha detto che “Donald Glover è così talentuoso che in realtà ha dovuto prenderlo in considerazione, perché se Simba sta per crescere per essere una sorta di figura e tu lo sai, devi mantenere quel motivo”.

Timon e Pumbaa e televisionEdit

Articolo principale: Timon & Pumbaa (serie TV)

Il successo del Re Leone e la popolarità dei suoi personaggi hanno portato alla produzione di Timon & Pumbaa, una serie televisiva animata con Timon e Pumbaa. Simba fa diverse apparizioni, tra cui un episodio in cui Timon lo trascina fuori per cercare di far rivivere la memoria perduta di Pumbaa.

Nell’episodio “Congo On Like This”, Timon e Pumbaa (specialmente Timon) sospettano che Simba sia tornato alla sua natura carnivora. L’episodio “Shake Your Gibuti” presenta nuovamente Simba, quando Timon e Pumbaa sono costretti ad addestrarlo per proteggerli da un mostro da laboratorio. Un altro episodio, intitolato “Solo Roma”, mostra Simba essere catturato dai Romani e costretto in battaglia gladiatoria con un altro leone di nome Claudio. Simba fa brevi apparizioni in “Once Upon a Timon”, “Zazu’s Off-By-One Day”e” Beethoven’s Whiff”. Appare anche in un video musicale di “The Lion Sleeps Tonight”.

Simba è stato descritto come ospite nella serie animata House of Mouse, in cui si alterna tra cucciolo e adulto.

The Lion GuardEdit

Articolo principale: The Lion Guard

Nel gennaio 2016, una nuova serie chiamata The Lion Guard ha debuttato, dopo un film pilota televisivo The Lion Guard: Return of the Roar nel novembre 2015. Ambientato nel lasso di tempo in The Lion King II: Simba’s Pride, presenta Kion che è il figlio più giovane di Simba e Nala, che come cucciolo secondogenito, ha il compito di assemblare una squadra per proteggere le Terre dell’Orgoglio.

Broadway musicalEdit

Articolo principale: Il re Leone (musical)

Il successo di The Lion King ha portato alla produzione di un musical di Broadway basato sul film. Diretto da Julie Taymor, con un libro di Irene Mecchi e Roger Allers, Il Re Leone ha debuttato al New Amsterdam Theatre il 13 novembre 1997, dove ha funzionato per nove anni fino a quando è stato spostato al Minskoff Theatre il 13 giugno 2006. Il ruolo di Simba è stato originato da Scott Irby-Ranniar e Jason Raize, con Irby-Ranniar che interpreta Simba giovane e Raize che interpreta Simba adulto.

Raize provino per il ruolo di adulto Simba dopo aver sentito che Taymor stava cercando di lanciare un attore che era di “etnia non identificabile.”Raize ha rivelato in un’intervista che c’era molta competizione per il ruolo perché il musical richiedeva “lavoro a tripla minaccia-canto, danza e recitazione – che non si arriva a tal punto in altri spettacoli. Era più il senso di chi può prendere la sfida e non essere scoraggiati dal compito.”Raize, che sentì immediatamente di “avere una connessione con Simba”, alla fine vinse il ruolo con l’approvazione di Taymor e del coreografo Garth Fagan, con Fagan che ammirava il fatto che Raize era ” disposto a provare, a fallire, e poi a riprovare.”Una volta lanciato, Raize ha trovato difficile mantenere il “senso della dualità” di Taymor perché Simba è ” sia uomo che bestia.”Ha detto,” La tendenza è quella di sacrificare l’uno per l’altro, ma non si può.”Anche se centinaia di bambini provino per il ruolo del giovane Simba, il processo di casting è stato molto meno estenuante per Irby-Ranniar che, secondo Taymor, semplicemente “entrò e ha avuto la parte.

variemodifica

Librimodifica

Nel 1994 fu pubblicato un libro di sei volumi intitolato The Lion King: Six New Adventures. Ambientato dopo gli eventi del primo film, hanno caratterizzato un cucciolo di nome Kopa, che era il figlio di Simba e Nala.

Merchandising e videogiochi

Come parte del merchandising del franchise, Simba è apparso in vari prodotti correlati a The Lion King. La somiglianza del personaggio è stata utilizzata e adattata in una varietà di oggetti, tra cui giocattoli di peluche e figurine, abbigliamento, biancheria da letto, arredamento per la casa ed elettrodomestici. Il successo del musical di Broadway ha anche portato alla propria linea di merchandising, tra cui la bambola Simba beanbag, basata sull’aspetto e il costume del personaggio nello spettacolo di Broadway.

Dal debutto del film del 1994, Simba è apparso come personaggio giocabile in una varietà di versioni di videogiochi, sia direttamente che indirettamente associate al franchise. La sua prima apparizione come personaggio videoludico fu in The Lion King, pubblicato dalla Virgin Interactive il 1º novembre 1994 per le piattaforme Super Nintendo Entertainment System, Sega Game Gear, Nintendo Entertainment System e PC. Il gioco segue la trama del film originale e presenta Simba sia come cucciolo che come adulto.

Il 28 dicembre 2000, Activision ha rilasciato Il Re Leone: Potente avventura di Simba per Game Boy Color e PlayStation. Il gioco comprende 10 livelli e incorpora la trama sia del Re Leone e Il Re Leone II: Orgoglio di Simba come “Simba … matura da un cucciolo precoce a un leone adulto. Simba appare anche come personaggio giocabile in Disney’s Extreme Skate Adventure di Disney Interactive Studios, uscito il 3 settembre 2003, per Game Boy Advance, PlayStation 2, GameCube e Xbox, e Disney Friends, uscito per Nintendo DS il 26 febbraio 2008. Inoltre, Simba appare nel franchise di videogiochi Square Enix Kingdom Hearts come amico e alleato del personaggio principale della serie, Sora.

Walt Disney Parks and Resortsmodifica

Le versioni live di Simba appaiono nel musical Lion King e nelle sfilate e spettacoli al Walt Disney Parks and Resorts.

Simba era anche il personaggio principale in “Legend of the Lion King”, un’ex attrazione di Fantasyland nel Regno magico di Walt Disney World, che raccontava la storia del film usando pupazzi completamente articolati. Altre attrazioni Disney che hanno caratterizzato Simba includono il Mickey’s PhilharMagic 3D show e la versione Disneyland di Hong Kong di It’s a Small World.

È apparso come uno dei personaggi principali al Land Pavilion di Epcot Film di 12 minuti di edutainment Circle of Life: An Environmental Fable, fino alla sua chiusura nel 2018. Attualmente appare in forma animatronica nel Festival del Re Leone al Regno Animale della Disney.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *